TEATRO DAL VERME
La stagione
Musica Classica e Sinfonica 

MITO SettembreMusica 2017 - Albe e tramonti



Un nutrito gruppo di allievi dei Conservatori di Milano e di Torino gioca a sfidarsi a colpi di albe, mattinate, pomeriggi e sere. Per poi riunirsi e presentare il brano che un ex allievo d’eccellenza ha composto per loro.

PROGRAMMA

Philippe Gaubert
Par un clair matin, per flauto e pianoforte

 

Darius Milhaud
La cheminée du Roi René


Franz Joseph Haydn
Due movimenti dal quartetto per archi in si bemolle maggiore op. 76 n. 4 Hob. III:78 “Aurore”

 

Claude Debussy
Prélude à l’après-midi d’un faune, per flauto e pianoforte trascrizione di Gustave Samazeuilh

 

Edouard Lalo
Deux Aubades, per dieci strumenti

 

Gianluca Cascioli
Per aspera ad astra (preludio ad un nuovo giorno), per quintetto d’archi, doppio quintetto di fiati e pianoforte
COMPOSTO SU INVITO DI MITO SettembreMusica
PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA



NOTE

MITO SettembreMusica 2017

 

Anche l’edizione 2017 di MITO SettembreMusica, la seconda che vede impegnato nella direzione artistica il Maestro Nicola Campogrande, incentra il programma su un tema unitario: nel 2016 fu Padri e Figli gli ora il soggetto è Natura, ispirazione da sempre ricca e feconda di stimoli per artisti di ogni latitudine e generazione. Il poter declinare le infinite variazioni sul tema in 140 concerti che uniranno idealmente le due grandi città di Milano e Torino, ci farà partecipi di un’emozionante esperienza d’ascolto; per questo credo il festival sia da vivere con intensità e partecipazione. Gli elementi che hanno caratterizzato e portato al successo MITO SettembreMusica 2016 verranno riproposti: i programmi appositamente concepiti e interpretati da alcuni fra i più importanti musicisti internazionali così come dalle compagini musicali qualitativamente più importanti di Torino e di Milano, la scelta di alternare concerti in grandi teatri di tradizione e in zone e luoghi più inconsueti e decentrati ove si esibiranno, in alcuni casi, gli stessi interpreti, la gratuità di molte serate e i prezzi comunque ridotti di ogni concerto per potere avvicinare un pubblico eterogeneo e trasversale, il far precedere ogni esibizione da una breve introduzione che sappia dare un valore aggiunto all’ascolto sia per i neo ti che per gli esperti, il presentare concerti che nel titolo e nelle poche righe di commento attirino e sappiano favorire la scelta di un palinsesto personalizzato per interesse e inclinazione. L’attenzione rivolta ai più piccoli sarà anche quest’anno foriera di un festival nel festival, per riproporre il successo di una serie di concerti dedicati ai bambini abituandoli ad un ascolto gioioso e giocoso. Verrà rinnovato anche l’appuntamento in piazza con l’Open Singing che tanto ha caratterizzato l’edizione passata con i suoi venticinquemila “cantori” in piazza del Duomo a Milano e in piazza San Carlo a Torino e ancor più questa volta saranno le partiture che verranno distribuite, come sempre gratuitamente, al pubblico per consentire il “cantare insieme”. Dunque continuità con le innovazioni positivamente accolte dai nostri spettatori della passata edizione, ma anche tante novità ed esperienze d’ascolto curiose e stimolanti vi avvinceranno in questo MITO SettembreMusica che sta per cominciare... Buon festival a tutti.

 

Anna Gastel
Presidente di MITO SettembreMusica

 

 

I Sindaci

 

Il tema naturalistico dell’undicesima edizione di MITO SettembreMusica, che prosegue la vocazione tematica inaugurata con successo nella scorsa edizione dedicata a Padri e Figli, ci permette di sottolineare quanto il nostro ecosistema non sia fatto solo di terra, acqua e cielo, cioè di cose che vediamo, ma consista anche di uno spazio sonoro, lo spazio del “sentire”, che è nostro compito proteggere, sviluppare e tenere vivo. Questo spazio sonoro delle nostre città è per natura polifonico: contiene i suoni delle tradizioni, quelli del mondo, i suoni dell’aggregato urbano e persino quelli della strada, in un continuo e prolifico contrappunto di culture. Sostenendo la musica, contribuiamo alla varietà, all’armonia e all’equilibrio di questo spazio uditivo, favorendone la biodiversità, poiché convivono nel festival musica antica e moderna, musica classica e nuovi linguaggi, nel consueto spirito di un cartellone che propone solisti e grandi orchestre, gruppi da camera ed ensemble di varia conformazione. Ci auguriamo anche che questa nuova edizione di MITO SettembreMusica dedicata al tema Natura possa essere un efficace strumento di ecologia sonora, permettendo al pubblico di accogliere i concerti non solo come momenti di arte e di spettacolo dal vivo, ma anche come esperienze in grado di ossigenare tutti noi lungo un intenso mese di musica, da respirare a pieni polmoni. Lo sviluppo della cultura musicale e la cura dello spazio sonoro delle nostre due città sono un’espressione peculiare del bene comune. Quest’istanza, ne siamo certi, sarà pronunciata con particolare efficacia durante la manifestazione MITO Open Singing, happening corale la cui straordinaria partecipazione trasformerà le piazze di Milano e Torino in veri e propri parchi naturali sonori.

 

Giuseppe Sala
Sindaco della Città di Milano

 

Chiara Appendino
Sindaco della Città di Torino

 

Presidenti onorari di MITO SettembreMusica

Teatro Dal Verme Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS