TEATRO DAL VERME
La stagione
Spettacolo per bambini 

Milano Arte Musica, Progetto educational Caecilia



La dodicesima edizione di Milano Arte Musica introduce un’importante novità all’interno del proprio cartellone, avviando un progetto educational che anticiperà la rassegna musicale e che guiderà soprattutto i bambini alla scoperta della musica antica. L’inaugurazione di tali momenti avverrà domenica 3 giugno alle ore 15.00 e alle ore 17.00, presso la sala piccola del Teatro Dal Verme, con il progetto Caecilia, una produzione musicale per bambini (4+), con Marieke Koopman, Jonas Furrer e Ton Koopman.

PROGRAMMA

Johann Sebastian Bach                         

Pastorale in fa maggiore BWV 590

Andante

 

Dieterich Buxtehude                              

Fuga in do maggiore BuxWV 174

 

Pietro Antonio Locatelli                         

Minuetto per organo con variazioni

 

Johann Sebastian Bach                         

Pastorale in fa maggiore BWV 590, parte III

Pastorale in fa maggiore BWV 590, parte II

Pastorale in fa maggiore BWV 590, parte IV

Bist du bei mir BWV 508

 

Jan Pieterszoon Sweelinck                    

Est-Ce Mars

 

Domenico Scarlatti                                 

Sonata in sol maggiore K 328

 

John Stanley                                           

Voluntary in re maggiore, Op.6 n. 5

 

Caecilia è una commovente storia sull’amicizia e sul potere della musica, che promuove - attraverso il gioco - la conoscenza di uno degli strumenti più antichi del mondo: l’organo.

La storia è ambientata in una piccola chiesa desolata, che ospita un imponente organo, su cui poggiano due statue, Caecilia e Bortus. In seguito ad una tempesta, la statua di Bortus è distrutta, lasciando sola l’amica Caecilia. Ciò che Caecilia non sa ancora è che l’organo è magico: un giorno, infatti, un organista errante entra nella chiesa abbandonata e, non appena inizia a suonare, Caecilia prende vita dalla magia dell’organo. Quando Caecilia è in grado di muoversi, va da Bortus nella speranza di ricomporlo. Cerca di stabilire un contatto e attirare la sua attenzione, ma Bortus non risponde. Caecilia dà poi un bacio a Bortus, lui rabbrividisce e prende vita. Bortus, guardandosi intorno, vede Caecilia e fugge spaventato. Caecilia allora inizia a cantare e Bortus smette di correre, riconoscendola. Ballano felicemente insieme sull’organo fino a quando l’orologio annuncia che sono le 12. Corrono di nuovo alle loro basi, ma queste sono molto distanti. Spingono le basi più vicino e formano una nuova statua insieme. La produzione presenta musiche di Sweelinck, Bach, Locatelli e Buxtehude, e rappresenta un ottimo modo per approcciare i piccoli alla figura magistrale dell’organo.

 

 

BIOGRAFIE

Marieke Koopman è nata il 14 dicembre 1983. Figlia di due musicisti famosi, non è stata una sorpresa che abbia scelto anche lei una vita creativa e musicale.

Sin da giovanissima Marieke è stata molto attiva nella recitazione e nel canto. Ha lavorato a diversi progetti con famosi attori e musicisti olandesi come Herman van Veen, Ton Koopman, Joop Stokkermans e Nico van der Linden.

Dopo aver terminato i suoi studi di Educazione con un master, Marieke ha deciso di dedicare la sua vita alla combinazione di arte e bambini. Da quel momento in poi ha iniziato a insegnare ai bambini in campo artistico e ha iniziato a scrivere opere teatrali soprattutto per bambini. Mostrare ai bambini le meraviglie della musica classica è diventato il lavoro della sua vita.

Insieme a Ton Koopman e all’Orchestra e Coro Barocco di Amsterdam, Marieke ha coreografato l’opera King Arthur nell’estate del 2011, dove ha lavorato con un coro di bambini della Dordogna, ottenendo un grande successo. Dopo questo progetto Marieke e Ton Koopman hanno unito le forze e iniziato a parlare di concerti per bambini su larga scala: è nata una nuova forte squadra.

Nel 2013 si è laureata in Arte e, dopo aver scritto la sceneggiatura, ha iniziato a provare per un nuovo grande progetto musicale, dando vita a Earwig, la storia di una ragazza di nome Bas che vuole regalare a suo nonno un brano musicale per il suo compleanno, ma non se lo ricorda più. Earwig è stato portato in tournée nei Paesi Bassi in primavera e autunno 2014 ed è stato un grande successo.

Lo stesso anno Marieke si è esibita nella sua versione di Clean Hands, una passione di Matteo appositamente adattata ai bambini con l’Orchestra e Coro barocco di Amsterdam e Ton Koopman. Clean Hands descrive la conosciuta vicenda narrata da Matteo attraverso gli occhi della figlia di 10 anni di Pilato: Noleta. Dopo il debutto nel 2014, è stata riproposta ogni Pasqua con grande successo.

Dopo il successo di Earwig e Mani pulite, Ton e Marieke volevano continuare a portare la musica barocca ai bambini di tutto il mondo. E così è nato il progetto Caecilia.

L’ultimo progetto creato da Ton e Marieke è I am a Knight.

In futuro Marieke intende continuare a lavorare con Ton per realizzare progetti musicali belli ed emozionanti per bambini.

 

Jonas Furrer ha lavorato per diverse compagnie di danza nei Paesi Bassi, Svizzera e Grecia. Ha conseguito due diplomi di danza e di musica rispettivamente a Rotterdam (Codarts) e Liverpool (LIPA). Negli ultimi sette anni ha lavorato in autonomia, cogliendo l’opportunità di esplorare contemporaneamente ambiti molto diversi. Scrittura, canto, maschera neutra, danza contemporanea, teatro musicale, improvvisazione. Gli piace provare nuove sfide sul palco.

La collaborazione con Marieke Koopman e Ton Koopman è il suo modo ideale di lavorare. Una combinazione di musica e teatro di danza con un gruppo di artisti entusiasti e stimolanti che consente a tutti lo spazio di sviluppare ulteriormente le proprie capacità. Jonas inoltre lavora frequentemente come insegnante di danza, coreografo, compositore e, recentemente, cantautore e direttore musicale.

 

Nato a Zwolle, in Olanda, Ton Koopman ha da subito concentrato i suoi studi sulla musica barocca, con particolare attenzione a J. S. Bach, ed è presto diventato una figura di riferimento nel movimento dell’interpretazione antica. Si è esibito nelle più importanti sale da concerto e in prestigiosi festival.

Nel 1979 ha fondato l’Amsterdam Baroque Orchestra, a cui ha fatto seguito l’Amsterdam Baroque Choir nel 1992. Con un ampio repertorio, tra il primo Barocco e il tardo Classicismo, ABO&C si è esibito al Théâtre des Champs-Elysées e Salle Pleyel di Parigi, Barbican e Royal Albert Hall di Londra, Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Philharmonie di Berlino, Lincoln Center e Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, così come a Milano, Madrid, Roma, Salisburgo, Lisbona, Monaco, e molte altre città.

Ton Koopman svolge un’intensa attività come direttore ospite e ha lavorato con le principali orchestre del mondo tra le quali Filarmonica di Berlino, New York Philharmonic, Munich Philharmonic, Boston Symphony Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, Royal Concertgebouw di Amsterdam, Wiener Symphoniker, Orchestre Philharmonique de Radio France, Cleveland Orchestra e San Francisco Symphony.

L’ampia attività è testimoniata dall’impressionante numero di dischi per varie case discografiche tra cui Erato, Teldec, Sony, Philips e DG. Nel 2003 ha creato la sua propria etichetta “Antoine Marchand”, distribuita da Challenge Records.

Tra i progetti più ambiziosi figurano l’esecuzione e la registrazione delle Cantate di Bach, un imponente lavoro di ricerca durato dieci anni, per il quale ha ricevuto il Deutsche Schallplattenpreis Echo Klassik, il premio Hector Berlioz e il BBC Award.

Nel 2005 ha intrapreso la registrazione dell’integrale di Dietrich Buxtehude, pubblicata in 30 CD.

Ton Koopman è Presidente della “International Dietrich Buxtehude Society”. Nel 2014 ha ricevuto il Bach Prize dalla Royal Academy of Music di Londra e nel novembre 2017 gli è stato conferito il prestigioso Edison Classical Award.

Nel 2016 è stato nominato professore onorario alla Musikhochschule di Lubecca e consulente artistico onorario dell’Opera di Guangzhou.

Ha pubblicato molti saggi e testi critici e ha curato l’edizione completa dei concerti per organo di Händel per Breitkopf & Härtel, oltre alle nuove edizioni del Messiah di Händel e de Il Giudizio Universale di Buxtehude (Carus Verlag).

È Professore all’Università di Leiden e Membro Onorario della Royal Academy of Music di Londra oltre che direttore artistico del Festival “Itinéraire Baroque”.



NOTE

PER INFORMAZIONI

Associazione Culturale La Cappella Musicale

via Vincenzo Bellini 2 - 20122 Milano

tel e fax 02.76317176         
e-mail mail@lacappellamusicale.com

sito www.lacappellamusicale.com

 

Teatro Dal Verme Web Site 2018 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS