TEATRO DAL VERME
La stagione
 

DNA - DeProducers



Dall’incontro di AIRC con quattro artisti italiani e un frontman d’eccezione, è nato un progetto innovativo e coinvolgente, uno spettacolo di musica e scienza alla portata di tutti. DNA è il nuovo progetto di AIRC e dei Deproducers, con la preziosa collaborazione del filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani e la consulenza scientifica del professore e ricercatore Pier Paolo Di Fiore. Si tratta di uno spettacolo appassionante che offre al pubblico un’esperienza immersiva, fatta di brani musicali inediti e immagini suggestive, da vivere all’interno di una cornice scenografica costruita per l'occasione.

PROGRAMMA

DNA ripercorre la storia che accomuna ogni essere umano, dalla formazione delle prime cellule alla comparsa dell’Homo sapiens, fino alle nuove conquiste della genetica. DNA è un viaggio in teatro alla scoperta del valore della ricerca scientifica, sia come strumento fondamentale contro il cancro, sia come metafora del processo di miglioramento di se stessi attraverso la conoscenza.

 

Deproducers sono Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci e Riccardo Sinigallia: quattro musicisti e produttori che si ripropongono di musicare dal vivo conferenze scientifiche raccontate in maniera rigorosa ma accessibile.


Telmo Pievani, narratore di DNA, è invece un filosofo, storico della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali. È Ordinario presso il Dipartimento di biologia dell’Università degli Studi di Padova, dove ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle scienze biologiche. Presso lo stesso Dipartimento è anche titolare degli insegnamenti di Bioetica e di Divulgazione naturalistica. Dal 2017 è presidente della Società italiana di biologia evoluzionistica.

 

Lo spettacolo ha una durata di circa 70 minuti e diversi capitoli dedicati ciascuno a uno specifico tema. Pievani, che affianca i musicisti sul palcoscenico diventando a tutti gli effetti il frontman dell’iniziativa, illustra al pubblico i contenuti. I musicisti, sovrastati dalle proiezioni sincronizzate create dal videomaker Marino Capitanio, accompagnano il viaggio disegnando mondi sonori pulsanti e coinvolgenti, che potenziano la comunicazione dello scienziato e catturano la platea. “DNA è come un cavallo di Troia” ha commentato Pievani “che attraverso la musica, la poesia e le immagini trasmette al pubblico contenuti scientifici importantissimi e aggiornati, in particolare le frontiere della ricerca sul cancro. Il messaggio finale” ha aggiunto Telmo “sarà quello della serendipità della scienza, ossia dell’importanza della ricerca di base: partire con una grande domanda guidata dalla curiosità senza sapere dove si arriverà. Questa è la ricerca che dobbiamo sostenere.”



NOTE

Per maggiori informazioni:

www.airc.it

Teatro Dal Verme Web Site 2019 All Rights Reserved | PRIVACY-POLICY | COOKIE | CREDITS